blog

GROTTA DI SAN MICHELE ARCANGELO

Pubblicato da Pugliabout

La Grotta di San Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo

Ci sono moltissimi luoghi in Puglia che meritano di essere visitati, sia per la loro bellezza che per la loro storia.

Una regione piena di fascino, di paesi pieni di sorprese, di chiese levigate e rupestri, di spiagge paradisiache, di mare cristallino, di montagne e di boschi.

Dal Salento al Gargano, lo spettacolo non ha fine.

Nel nord della Puglia, in un piccolo e bellissimo paese della provincia di Foggia, sorge un luogo dalla magia disarmante.

Monte Sant’Angelo ospita, infatti, un sito dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO: il Santuario di San Michele Arcangelo.

Inizialmente nato come “tempio pagano”, ha saputo attraversare i secoli acquistando sempre più importanza religiosa; la sua origine è databile intorno al V Secolo, quando avvennero delle apparizioni miracolose dell’Arcangelo Michele.

Se si decide di vedere questa splendida parte di Puglia, non si può non visitare questo luogo.

Le parole dell’Arcangelo Michele accolgono i pellegrini all’entrata del santuario: “terribile questo luogo, è qui la casa di dio, è qui la porta del cielo”.

Un imponente campanile ottagonale sovrasta l’ingresso del Santuario di San Michele Arcangelo; una splendida torre costruita tra il 1274 ed il 1282, costituito da 5 campane ed alta quasi 40 metri.

Per arrivare in cima bisogna salire 99 gradini e, dopo, godere di tutta la bellissima vista sul Gargano e sulla sua natura incontaminata.

Una volta varcato l’ingresso del santuario, si viene catapultati in un ambiente pieno di spiritualità e storia; una lunga scalinata formata da 86 gradini conduce alla “Porta del toro” e all’atrio inferiore nel quale sono presenti le Porte di Bronzo.

Queste porte sono importantissime per questo luogo perché conducono alla millenaria grotta e perché riportano, sull’arco che le sovrasta, delle parole di San Michele che indicava questo come  “il luogo nel quale tutti i peccati degli uomini vengono lavati”.

La grotta è bellissima, naturale, molto semplice e con un altare che conserva una statua in marmo di San Michele Arcangelo risalente al 1507.

E’ questo il simbolo di questo sito, il punto nel quale sono avvenute le apparizioni di San Michele

Questo luogo così particolare ed importante per tutti i fedeli del mondo è stato inserito dal National Geographic tra le 10 grotte sacre più belle al mondo.

Un altro riconoscimento per la Puglia e per la sua storia millenaria.

Un’altra parte di tacco da non perdere: il Santuario di San Michele Arcangelo.





Articolo Precedente
martedì, Aprile 23, 2019

Pappamusci di Francavilla Fontana

Pubblicato da Pugliabout
Articolo Successivo
lunedì, Aprile 6, 2020

LA CERAMICA DI GROTTAGLIE

Pubblicato da Pugliabout